Ripensare la funzione Finance puntando all’ottimizzazione dei risultati

Gennaio 19, 2021

A livello storico, la crisi internazionale può cambiare il modello di gestione del business e la visione del futuro. Sta per iniziare un periodo pieno di sfide per la gestione finanziaria che richiede una visione a lungo termine. Per poter prendere delle decisioni strategiche, è necessario analizzare la situazione del business e monitorare i budget basandosi su informazioni finanziarie coerenti.

Inoltre, la crisi ha aggiunto complessità alla gestione finanziaria. Lo dimostra lo studio sull’impatto della pandemia sulla funzione Finance condotto dall’Institute of Management Accountants (IMA). Le aziende intervistate dedicano sempre più tempo soprattutto alla gestione dei rischi (43,7%) e alla gestione della liquidità/previsione di cassa (40%). Il CFO e il Risk Manager stanno assumendo un ruolo più strategico.

Per allinearsi con la strategia, migliorare i risultati e gestire con successo la complessità, il CFO deve “ripensare” il Finance ponendo le giuste domande in merito a:

  • Strategia finanziaria
  • Rispetto degli obblighi normativi
  • Budget costi/ricavi generale, per funzione, per società, ecc.
  • Crediti ai clienti e pagamenti ai fornitori, ecc.

Inoltre, deve valutare se i profili del dipartimento sono ottimizzati o se è necessario prevederne di  nuovi.

 

Riorganizzare i team per il successo della gestione finanziaria

Oltre al Tesoriere e al suo team, che garantiscono la liquidità, il Dipartimento finanziario dovrebbe contare su un profilo di Data Analyst  per ottenere informazioni qualitative in tempo reale. In questo modo, il reparto FP&A sarà in grado di analizzare i risultati e preparare proiezioni allineate con gli obiettivi strategici. Allo stesso modo, il Controller non si limiterà alla gestione del rischio finanziario, ma parteciperà all’analisi del contesto competitivo, all’identificazione dei trend e alla gestione delle crisi aziendali.

Viene inoltre rivalutato il ruolo del Chief Revenue Officer (CRO). Il CRO supervisiona la strategia per generare redditi a lungo termine, a sostegno di  una crescita sostenibile. Questi vengono allineati con le operazioni di  business, le vendite e il marketing.  Ottimizzazione del marketing e dei servizi ai clienti e coordinamento dei team di vendita.

Tecnologie per integrare la gestione finanziaria con la strategia 

Utilizzando una soluzione CPM (Corporate Performance Management), i CFO saranno in grado di accelerare e centralizzare la gestione finanziaria. Saranno inoltre in grado di monitorare facilmente i KPI al fine di ottimizzare le performance finanziarie e operative. Inoltre, potranno semplificare e accelerare la creazione del budget attraverso processi collaborativi, previsioni e piani allineati alla strategia aziendale.

Le soluzioni CPM integrano le informazioni all’interno di un’unica piattaforma per facilitare il raggiungimento di obiettivi e l’attuazione di piani d’azione. Mostrano anche i potenziali rischi che il business deve affrontare.

Talentia CPM è una di queste soluzioni. Sulla stessa piattaforma, è possibile gestire analisi di business, report finanziari, budget e previsioni in tempo reale per ottimizzare la gestione finanziaria aziendale, il consolidamento e la chiusura.

Il CFO e il CRO possono contare sugli strumenti di finance intelligence forniti da Talentia CPM  per gestire le performance aziendali, i ricavi, il recupero dei crediti e le relazioni commerciali con terzi. Oltre a preparare rapporti di audit ed eseguire analisi di business con KPI specifici.

In conclusione, una soluzione CPM migliora l’efficienza della gestione finanziaria e la produttività del team finanziario.

Disponete dei migliori strumenti e del miglior team per ottenere informazioni finanziarie obbligatorie affidabili per prendere le giuste decisioni?