Come individuare talenti in modo veloce ed efficace in un contesto digitale?

April 15, 2021

Recruiting Talenti Talentia Software

L’attuale quadro di sviluppo del recruiting è strettamente legato alla digitalizzazione e al lavoro da remoto. Ciò dipende dalla trasformazione degli scenari avvenuta a seguito della pandemia del Coronavirus, che ha influenzato le politiche pubbliche e le dinamiche aziendali relative all’occupazione. La Harvard Kennedy School afferma che, negli Stati Uniti, le amministrazioni locali e nazionali hanno già perso 1,5 milioni di posti di lavoro. Nel breve termine si rischia di perderne altrettanti.

Disporre di un Applicant Tracking System (o ATS) permette ai Talent Manager delle organizzazioni di affrontare le principali sfide attuali per selezionare i profili migliori. Secondo la società di consulenza Deloitte, queste sfide includono, tra le altre:

  • Garantire l’integrazione efficace nel team
  • Facilitare e creare dinamiche di coinvolgimento
  • Costruire dinamiche in corso d’opera
  • Adottare nuove tecnologie

Gli aspetti positivi dell’uso di un ATS per il recruitment

Per gli HR Director e i Recruitment Manager, il processo di recruitment e di inserimento dei nuovi talenti è cruciale per assicurarsi le risorse migliori in ogni momento, per sviluppare le dinamiche interne all’azienda in modo bilanciato e per raggiungere gli obiettivi strategici. In che modo un ATS può supportare la gestione delle Risorse Umane?

Migliora l’esperienza del candidato: riduce i disagi legati all’ingresso in una nuova cultura aziendale e in un nuovo team di lavoro.

Fa risparmiare tempo alla funzione HR: ottimizza i processi e assicura un miglior impiego delle risorse, riducendo i tempi di implementazione.

Localizza e attrae il talento più rispondente alla richiesta: grazie alla ricerca e all’analisi semantica dei curriculum fornita dall’ATS.

Migliora l’employer branding: assicura che l’organizzazione sia vista come una meta ambita in cui sviluppare talento e competenze.

Migliora il ROI del recruitment: assicura che ciò che viene investito nel processo venga recuperato e generi profitto.

Un processo di onboarding più semplice

Il processo di recruiting non si conclude con la selezione del candidato più appropriato. Senza un veloce inserimento nella cultura aziendale e senza un’inclusione fluida nelle sue dinamiche e nei suoi obiettivi, tutto il tempo “guadagnato” con l’uso dell’ATS può essere “perso” nel processo di onboarding. Un’applicazione di onboarding costituisce un supporto essenziale nella gestione delle Risorse Umane.

Grazie a Talentia HCM e alle soluzioni dedicate a recruitment e onboarding, è possibile ridurre eventuali disagi generalmente associati all’onboarding di nuovi talenti all’interno dell’organizzazione. Questo è importante quando diversi processi di onboarding vengono intrapresi in contemporanea con le dinamiche dello smart working.

Grazie a una soluzione intelligente che monitora l’esperienza di ingresso in azienda dei talenti, è possibile:

  • Fornire formazione sulle dinamiche interne dell’azienda.
  • Facilitare la comprensione della cultura aziendale.
  • Fornire un quadro chiaro delle caratteristiche della posizione e delle responsabilità ad essa legate.
  • Avere una consapevolezza migliore da parte del neoassunto del proprio posizionamento nell’organigramma.

Processi di recruitment e di onboarding efficaci e veloci sono essenziali per qualsiasi organizzazione. In un contesto con un alto livello di stress, dove la corsa al talento va sempre più veloce, essere agili, rapidi e offrire una migliore esperienza di recruiting può davvero fare la differenza nella cosiddetta guerra per i talenti. Disporre di soluzioni software adeguate per la gestione dei talenti e dell’onboarding permette di raggiungere gli obiettivi in termini di acquisizione di talenti e di onboarding di successo.

 

In che modo Talentia può migliorare il processo di recruitment?