Fidia ottimizza i processi Finance affidandosi a Talentia Software

May 5, 2017

La storia di Fidia

Fidia opera nei settori automotive ed aerospace, fornendo macchinari ed impianti in grado di soddisfare le più sofisticate esigenze di precisione e produttività. Dal 2001 la società è quotata alla Borsa Valori di Milano nel segmento Star e oggi comprende 8 filiali distribuite in diversi paesi nel mondo, tra cui Germania, Francia, Spagna, Stati Uniti, Cina, con un fatturato di gruppo pari a circa 60 milioni di euro.

Il costante sviluppo e l’ingresso in Borsa hanno prodotto un sostanziale incremento di attività di amministrazione finanziaria, soprattutto per quanto riguarda il sistema di consolidamento dei dati, operazioni che venivano effettuate a mano. Era quindi necessario dotarsi di uno strumento che permettesse all’azienda di automatizzare i processi, anche in vista della futura delega per il caricamento dei dati verso le filiali.

La scelta della soluzione Talentia

La soluzione sviluppata da Talentia Software è uno strumento user friendly e la sua customizzazione è stata resa possibile anche all’interno di un inquadramento standard.
Massimiliano Pagnone, CFO di Fidia, afferma di aver riscontrato un consistente snellimento delle operazioni che ha permesso di velocizzare la gestione e i processi consentendo al gruppo di poter contare su un’assistenza costante in fase di implementazione.
Fidia ora è in grado di ricevere dalle filiali i dati in file Excel, verificati e caricati in automatico sul sistema fornito da Talentia, con un consolidamento molto più rapido e lineare.
Anche l’output della reportistica in uscita dal nuovo software è più soddisfacente poiché risponde alle esigenze di questi anni, producendo file Excel con rinvii precisi, non modificabili nel tempo, e permettendo successive analisi dei controlli di gestione.

Gli obiettivi raggiunti

L’obiettivo reso possibile dal software Talentia è stato quello di spostare sempre più, nel medio periodo, la delega della responsabilità del dato direttamente alla filiale lasciando soltanto l’amministrazione del controllo nell’headquarter, in modo da restare al passo con i tempi mantenendo elevata efficienza dei servizi.

Leggi l’articolo completo

(da Sistemi&Impresa, aprile 2017)