Cybersecurity nella gestione finanziaria

March 25, 2021

Cybersecurity Talentia Software

L’attuale crisi sanitaria ha accelerato la digitalizzazione e, di conseguenza, ha incrementato l’attività online. Gran parte del team Finance oggi lavora da remoto e ciò richiede strumenti che garantiscano flessibilità e agilità. Inoltre è cruciale prevedere i problemi di cybersecurity finanziaria che questa nuova situazione può generare.

Gestione finanziaria digitalizzata

La pandemia ha innescato piani di continuità aziendale per assicurare le funzioni fondamentali: tra queste, la gestione finanziaria. Il lavoro viene ripensato e riorganizzato secondo un modello ibrido e i processi e le relazioni con i soggetti di interesse si adattano di conseguenza.

Per risolvere queste sfide, gli strumenti digitali sono la chiave poiché garantiscono la flessibilità e l’agilità necessarie per la gestione finanziaria e permettono ai team finanziari di lavorare da remoto. Da qui deriva la necessità di digitalizzare e automatizzare i processi per gestire in modo efficace liquidità, pianificazione, budget e forecast, ecc.

In questo contesto, per poter prendere decisioni  più rapide ed efficaci, i CFO hanno bisogno di informazioni precise in tempo reale. Una panoramica complessiva o dettagliata sulla situazione di liquidità per le filiali o le unità aziendali permetterà di ottimizzare e fare previsioni sui flussi di cassa, ad esempio. Allo stesso modo, avere informazioni aggiornate e disporre di un monitoraggio su specifici indici finanziari/KPI consentirà loro di prendere decisioni di investimento strategiche e solide e di concentrare le risorse verso le aree di crescita dell’azienda.

Un CFO coinvolto nella cybersecurity finanziaria e non solo

La digitalizzazione è la chiave per la continuità e la trasformazione aziendale, tuttavia le frodi digitali sono aumentate facendo emergere problemi di cybersecurity anche in aziende internazionali. I crimini informatici provocano distruzione di dati, perdite monetarie e/o di produzione, furti di dati personali e finanziari sensibili, costi di recupero e danni alla reputazione. I team Finance e Risorse Umane sono particolarmente vulnerabili a questo tipo di frodi.

Se la cybersecurity non viene gestita correttamente, il modello di lavoro ibrido che sta prendendo piede potrebbe  far aumentare ancora di più questi rischi. Secondo una ricerca globale di Gartner, il 74% dei CFO intervistati  prevede che almeno il 5% della forza lavoro porterà avanti le proprie attività da remoto in modo permanente dopo la fine della pandemia.

Una situazione del genere richiede al CFO di collaborare con il CIO e con il CISO per:

  • Definire i potenziali rischi di cybersecurity finanziaria e i controlli specifici di gestione finanziaria. La sicurezza delle applicazioni e delle soluzioni per l’accesso da remoto è cruciale.
  • Fornire al Management valutazioni accurate sui potenziali danni causati dai crimini informatici, proporre misure e comunicarle ai soggetti interessati. In questo modo, il suo ruolo sarà fondamentale.  

Talentia: una soluzione certificata per garantire la cybersecurity e minimizzare i rischi

Come permettere al team finanziario di lavorare in modo sicuro da remoto con strumenti digitali? Per garantire la sicurezza dei dati e dei sistemi, è necessario dotarsi di una soluzione che abbia tutte le certificazioni necessarie, come Talentia CPM, e che dia ai team accesso e assegnazione delle attività da remoto garantendo tracciabilità e sicurezza delle informazioni.

Talentia, certificata ISO 27001, offre servizi di implementazione, consulenza e supporto per soddisfare la crescita e le sfide evolutive del business in un ambiente digitalizzato sicuro:

  • Organizzativo
  • Trasformativo
  • IT
  • Strategico