Assiteca

Talentia Software affianca Assiteca nella stesura del bilancio consolidato

Assiteca
financial suite

Settore

BANCHE – ASSICURAZIONI

finance expertise

Dipendenti

551

recruitment management

Dove

ITALIA

Contesto

Talentia Software ha affiancato Assiteca, il più grande Gruppo italiano nella gestione dei rischi d’impresa e nel brokeraggio assicurativo mettendo a disposizione la propria piattaforma di reporting finanziario CPM (Corporate Performance Management) per la gestione del bilancio consolidato.

Nata nel 1982, Assiteca è oggi il più grande broker di assicurazioni italiano. Con oltre 700 dipendenti e sedi in Italia, Spagna e Svizzera, svolge l’attività di analisi dei rischi, consulenza, intermediazione e gestione del portafoglio assicurativo. Dal luglio 2015 la società è quotata alla Borsa Italiana nel Segmento AIM Italia.

L’apertura dei mercati e la creazione di relazioni internazionali impongono alle imprese nazionali un progressivo allineamento alla legislazione in vigore in Europa, anche perché sono stati introdotti sistemi comuni per agevolare l’efficienza dei mercati finanziari ed avere un chiaro e immediato riscontro dei dati contabili.

Soluzione

In previsione dell’attuazione delle nuove procedure comunitarie, nasce l’esigenza di Assiteca di integrare il software contabile in uso, con la gestione finanziaria e il consolidamento di bilancio.

Dopo un’attenta valutazione delle soluzioni disponibili sul mercato, Assiteca si è rivolta a Talentia Software con una precisa mission: integrare i dati di bilancio consolidato al 30 giugno 2020 in tempo utile per la presentazione della semestrale del 31 marzo 2021. In meno di due mesi Talentia ha implementato la soluzione CPM consentendo la presentazione della relazione in tempo utile.

Risultato

In precedenza Assiteca redigeva i bilanci consolidati utilizzando semplicemente l’applicativo Microsoft Excel e, mentre l’azienda predisponeva i file necessari per la conversione, Talentia si è dedicata alla definizione del piano dei conti per poi procedere con le transcodifiche e l’importazione dei dati, occupandosi anche della formazione interna. 

Il passo successivo consiste nell’adeguamento alle disposizioni IFRS, ovvero agli standard internazionali di reporting finanziario (nello specifico per quanto riguarda l’IFRS 16) che hanno l’obiettivo di stabilire regole comuni per far sì che i bilanci societari di tutto il mondo siano coerenti, trasparenti e confrontabili per facilitare il processo decisionale delle imprese.

Leggi il comunicato

Cosa dicono